Biblioteca Civica “L. Lagorio”

avviso

La Biblioteca Civica “Leonardo Lagorio”
riapre in sicurezza il Servizio di prestito

L’orario di apertura della Biblioteca e dello IAT
dal 6 luglio al 11 settembre 2020 è il seguente:

Lunedì e Giovedì dalle 8,30 alle 17,30
Martedì, Mercoledì, Venerdì dalle 8,30 alle 14,30
Sabato dalle 8,30 alle 13,30

E’ possibile prendere in prestito e restituire i libri della Biblioteca presso il piano terra, Ufficio IAT. La Biblioteca riattiva così, gradualmente, i suoi servizi, nel rispetto della normativa e in sicurezza. Gli utenti dovranno indossare la mascherina, entrare uno alla volta, rispettare le distanze di sicurezza. All’ingresso, sono a disposizione gel igienizzanti per le mani. Sempre per ragioni di sicurezza, il prestito avviene esclusivamente su prenotazione via mail o telefono almeno 2 ore prima della consegna del libro.

Questi i riferimenti: 0183 701-606 /609 e prestito@comune.imperia.it, la nuova mail per prenotare.

Come funziona la prenotazione? Basta telefonare oppure scrivere una mail con nome, cognome e titolo e autore del libro e data in cui si passerà a ritirare.

La restituzione? Per restituire il libro è sufficiente posarlo sull’apposito carrello messo a disposizione degli utenti nell’atrio.

Il personale è a disposizione per l’utilizzo del catalogo per la ricerca del libro da scegliere.

E’ accessibile il pit stop punto di allattamento e cambio del bambino per le mamme, al secondo piano.

Per ulteriori informazioni consultare il sito della biblioteca www.bibliotecalagorioimperia.it. o telefonare.

Per consultare il catalogo da casa cliccare sul seguente link https://www.catalogobibliotecheliguri.it/opaclib/opac/cbl/avanzata.jsp

 

 

 

Nuovo coronavirus: dieci comportamenti da seguire

 

 


La Biblioteca si trova nei locali dell’ex Palazzo di Giustizia, affacciati sulla bella piazza dedicata a Edmondo De Amicis e accuratamente ristrutturati secondo moderni criteri di fruibilità. Essa presenta un patrimonio bibliografico di circa settantacinquemila volumi, opuscoli e periodici.

Sono particolarmente curate la raccolta e l’archiviazione dei documenti sulla storia e la cultura locale, editi nel corso dei secoli XIX-XXI, utili a ricostruire il passato della Liguria di Ponente e in particolare della Provincia di Imperia.

Arricchisce il patrimonio un cospicuo fondo antico, raro e pregiato, che comprende libri a stampa del XV-XVIII secolo. Di particolare rilievo sono i “fondi” costituiti dalle raccolte di due scrittori legati alla città, Edmondo De Amicis e Giovanni Boine, che comprendono manoscritti, carteggi, prime edizioni e traduzioni delle loro opere.

Più di recente, è stata adibita la Sala dedicata a Giovanni Berio, in arte Ligustro, che accoglie parte del cospicuo e consistente prezioso e generoso dono della biblioteca, dei legni incisi e di alcune delle splendide opere del Maestro.

Nella vasta gamma di servizi bibliotecari si collocano la lettura di libri e riviste e lo studio in sede, anche con testi propri, il prestito gratuito, ricerche e documentazioni bibliografiche attraverso collezioni in costante aggiornamento. Nell’apposita sala mediateca sono possibili l’ascolto di musica e la visione di film in dvd.